Dolore Mylan
Ibuprofene
Alliance Dermatite
Farmaexplorer.it

Upadacitinib in monoterapia migliora gli esiti riportati dai pazienti nell'artrite reumatoide refrattaria naïve-al-Metotrexato


Upadacitinib ( Rinvoq ) in monoterapia migliora il dolore riferito dai pazienti, la funzione fisica, la rigidità mattutina e altre misure in coloro che soffrono di artrite reumatoide che non hanno mai avuto o hanno avuto una risposta inadeguata al Metotrexato.

Upadacitinib, un inibitore selettivo di JAK1, è approvato per il trattamento dell'artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva con una risposta inadeguata al Metotrexato ( MTX-IR ) e ha mostrato un'efficacia superiore come monoterapia rispetto a Metotrexato sia in pazienti naïve-al-Metotrexato che nei pazienti con risposta inadeguata al Metotrexato.

La dose raccomandata di Upadacitinib per il trattamento dell'artrite reumatoide da moderata a gravemente attiva negli adulti è di 15 mg una volta al giorno.
Sono stati riportati miglioramenti sostanziali nei risultati riportati dai pazienti ( PRO ) con Upadacitinib in combinazione con Metotrexato nei soggetti con risposte inadeguate ai farmaci modificanti la malattia convenzionali sintetici ( csDMARD ) o biologici ( bDMARD ), ma resta da stabilire l'impatto della monoterapia con Upadacitinib sui risultati riportati dai pazienti.

Per analizzare l'impatto della monoterapia con Upadacitinib, rispetto al Metotrexato, sugli esiti riportati dai pazienti tra coloro che non avevano ancora ricevuto, o avevano una risposta inadeguata al Metotrexato, sono stati esaminati i dati degli studi clinici SELECT-EARLY e SELECT- MONOTHERAPY.
Questi studi randomizzati controllati di fase 3 hanno arruolato adulti che avevano manifestato sintomi di artrite reumatoide per almeno 6 settimane ( SELECT-EARLY ) o avevano avuto diagnosi di artrite reumatoide per almeno 3 mesi ( SELECT-MONOTHERAPY ).

I partecipanti che erano naïve-al-Metotrexato sono stati randomizzati in un rapporto 1:1:1 a ricevere 15 o 30 mg di Upadacitinib al giorno oppure Metotrexato settimanale.
Nel frattempo, quelli con una risposta inadeguata al Metotrexato prima dell'arruolamento sono stati randomizzati in un rapporto 1:1:1 a interrompere Metotrexato e a ricevere 15 o 30 mg al giorno di Upadacitinib in monoterapia, più Metotrexato placebo, o continuare le precedenti dosi di Metotrexato in monoterapia più Upadacitinib placebo.

Per questo studio, i ricerctaori si sono concentrati sui dati delle prime 12 settimane dello studio SELECT-EARLY e delle prime 14 settimane di SELECT-MONOTHERAPY.
I risultati riportati dai pazienti includevano la valutazione globale dell'attività di malattia ( PtGA ), la scala analogica visiva del dolore, l'indice di disabilità HAQ ( HAQ-DI ), la durata e la gravità della rigidità mattutina, la valutazione funzionale della terapia per patologia cronica - affaticamento ( FACIT-F ), qualità di vita correlata alla salute ( HRQOL ) mediante la scala SF-36 ( 36-item Short Form Health Survey ), e questionario relativo alla produttività sul lavoro e alla compromissione delle attività ( WPAI ).

Sono stati inclusi nell'analisi 945 partecipanti naïve-al-Metotrexato e 648 con una precedente risposta inadeguata.

La monoterapia con Upadacitinib, rispetto a Metotrexato, ha dimostrato maggiori variazioni della media dei minimi quadrati riportate dal basale alla settimana 12 ( SELECT-EALY ) e alla settimana 14 ( SELECT-MONOTERAPHY ) in PtGA, dolore, HAQ-DI, durata della rigidità mattutina e gravità, FACIT-F, HRQOL e WPAI.
Questi cambiamenti sono stati statisticamente significativi con entrambe le dosi da 15 e 30 mg di Upadacitinib, rispetto a Metotrexato, in entrambi gli studi.
I miglioramenti riportati dai pazienti sono stati notati già a partire dalla settimana 2.

Inoltre, più pazienti trattati con Upadacitinib, rispetto a Metotrexato, hanno riportato miglioramenti maggiori o uguali alle differenze minime clinicamente importanti ( MCID ), nonché punteggi maggiori o uguali ai valori normativi.

I pazienti naïve-al-Metotrexato e MTX-IR con artrite reumatoide attiva trattati con Upadacitinib 15 mg o 30 mg in monoterapia al giorno per 12 o 14 settimane, rispettivamente, hanno riportato miglioramenti rapidi e clinicamente significativi in ​​PtGA, dolore, funzione fisica, affaticamento, rigidità mattutina, HRQOL e produttività lavorativa, rispetto a Metotrexato.
La monoterapia con Upadacitinib offre un'efficace opzione di trattamento di seconda linea per i pazienti con artrite reumatoide che hanno una risposta inadeguata a Metotrexato. ( Xagena2020 )

Fonte: Rheumatology, 2020

Reuma2020 Farma2020


Indietro